Identità

a family story

L’acqua e le argille delle montagne abruzzesi sono all’origine della cultura delle ceramiche del Neolitico della zona montana di Rapino. La cultura dei recipienti a base argillosa è ripresa dalla tradizione dei ceramisti ottocenteschi, dai cui laboratori parte l’impresa di porcellane della famiglia Falcone. L’oro bianco dell’antica Cina diviene il materiale di ricerca da cui, dopo cinquant’anni, si sviluppano le tecnologie di Altaii Italia: un laboratorio che si insedia presso l’Istituto di Fisica Nucleare del Gran Sasso, l’altra vetta abruzzese, per realizzare sistemi di raffreddamento, riscaldamento e coibentazione per la conservazione e la trasformazione di cibi e bevande senza fonti energetiche esterne. Tradizione e innovazione per un’alimentazione sana, sostenibile e di qualità naturalistica unica. 

Il laboratorio di Ricerca & Sviluppo si innesta sulla tradizione di cinquanta anni nella lavorazione di caolini e quarzi per la cottura di porcellane feldspatiche dure rappresentata dalla fabbrica del gruppo Mediterraneo: Tecnologie Porcellane Mediterranee e Stile Mediterraneo, a Rapino, nel distretto delle ceramiche del Parco Nazionale della Majella.

L’acqua dei pastifici abruzzesi, la roccia delle montagne e il fuoco di altiforni della vecchia tradizione europea della porcellana sono la base per nuovi utensili di design industriale per l’alimentazione “intelligente”.

Per scoprire di più sulla fabbrica Stile Mediterraneo

L'oro bianco

gli alchimisti del III Millennio